01 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS > News Generiche

Un Memorial deve essere... un Memorial!

13-06-2013 16:17 - News Generiche
In ricordo di una brava persona, di un amico...
In questi giorni, in casa VBC, si parla di Memorial Sestini. Siamo sicuri che molti di noi sanno (ricordano?) chi era Michele Sestini, ma per molti altri si tratta di un Carneade qualunque, che si nomina solo come "marchio" di un torneo che viene organizzato ormai da sei anni. E questo un po´ anche per colpa nostra. Se un "Memorial" serve a "ricordare", ricordiamo!
Ebbene, Michele era una grande e bella persona, e non perché non essendo più tra noi si usa di solito dire così: NO, LUI LO ERA VERAMENTE una bella persona. Ed è bene che tutti quelli di noi che non lo hanno conosciuto lo sappiano, magari attraverso uno schermo del computer. Da babbo di una nostra atleta, come spesso accade, si trasformò ben presto in nostro Dirigente, ma di quello con la D maiuscola, perché lui pensava alla squadra, al VBC, e non agli "interessi" particolari della figlia!
Ancora una volta il nostro pensiero va ai suoi familiari, belle persone anche loro, che senza Michele hanno dovuto colmare un vuoto sia morale che materiale non da tutti superabile.
Qui a fianco c´è una sua foto, magari un po´ didascalica, ma che coglie forse il suo essere più profondo.
Qui di seguito allego un piccolo esempio di quanto fu pubblicato sul CD ufficiale del VBC (allora non c´era il sito internet). Eccolo:

Michele lascia un grande vuoto
Erano anni che lo vedevamo in palestra, da quando sua figlia Letizia aveva iniziato, piccola piccola, a praticare la pallavolo. Avevamo imparato a conoscerlo, ad apprezzare il suo equilibrio, la sua calma, il suo modo di affrontare i problemi, pacato ma anche diretto e conclusivo. Sapeva ascoltare, cosa rara di questi tempi, e sapeva arrivare a conclusioni equilibrate. Da tempo sedeva in panchina come dirigente accompagnatore ( mitici i suoi "FORZA" nei momenti di crisi), mai ingombrante, mai sopra le righe, sempre presente, sempre preciso e puntuale. La sua disponibilità era completa, anche quando c´era bisogno di lavorare in palestra, magari per montare i campi da minivolley, per riparare il riscaldamento guasto o l´impianto elettrico che faceva le bizze. Insomma, ad ogni chiamata rispondeva, dando la sua completa disponibilità, sempre con il suo inconfondibile sorriso sulle labbra. Insomma, era IL SESTINI, un punto di riferimento per tutti quelli che lo conoscevano.
Non per nulla era stato premiato come il Dirigente Accompagnatore più simpatico nella stagione agonistica 2006/2007.
Il vuoto che lascia nella sua famiglia è incolmabile, anche perché è stato talmente repentino da lasciare increduli; tutti noi ci sentiamo vicini a sua moglie, a sua figlia, in questo momento di immenso dolore, perché Michele lascia anche in noi un vuoto difficilmente colmabile.
(31/03/2008)


Fonte: paolo

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio